Finalmente è cominciato il primo Slam dell’anno, l’Australian Open. Nella prima giornata, nessuna sorpresa tra i maschi con i big che hanno vinto agevolmente: Federer, Djokovic, Berdych hanno chiuso tutti in tre set i rispettivi match mentre Tsonga ha avuto bisogno del quarto. Anche i giovani Nishikori, Kyrgios e Dimitrov hanno vinto senza perdere set sebbene il bulgaro abbia faticato più del previsto contro Lorenzi che ha avuto ben quatro set point nel tie break del secondo set. Tra le donne ci sono, invece, già due sorprese con le sconfitte della Wozniacki, numero 18 e semifinalista nel 2011, per mano della kazaka Putintseva, numero 76, e della nostra Errani (nel terzo set ha accusato problemi alla schiena), numero 19, contro la russa Gasparyan, numero 58. Hanno vinto in soli due set Sharapova, Kvitova, Radwanska, Stosur, Bouchard e Serena Williams contro la nostra Camila Giorgi che è uscita comunque a testa alta.
Notizie positive dagli altri due azzurri: la Vinci ha vinto in soli due set mentre Seppi ha vinto in rimonta dopo aver perso il primo set.
Ecco ora due punti davvero belli e le sintesi di tre match particolarmente interessanti.

Nishikori

Con questo grande passante Nishikori conferma anche nel terzo set il suo ottimo stato di forma in un primo turno che sulla carta non si presentava affatto agevole contro il tedesco Kohlschreiber.

Carreno Busta

Kyrgios è sicuramente uno dei giovani di maggior talento, oltre che australiano e quindi uno degli idoli del pubblico locale. Il suo avversario di oggi, lo spagnolo Carreno Busta, si è dovuto inventare questo tweener, tanto spettacolare quanto poco produttivo perchè il punto l’ha poi ottenuto l’australiano

Serena Williams- Giorgi

La numero uno e vincitrice di sei Australian Open ha sconfitto la nostra giovane tennista in soli due set, anche se la Giorgi non ha affatto sfigurato, riuscendo anche a strappare una volta il servizio all’americana nel primo set e cedendo anche nel secondo solo alla fine.

Federer-Gabashvili

Il campionissimo svizzero non aveva certo un avversario ostico ma c’era curiosità per capire se e come si era ripreso dall’influenza che ne aveva condizionato il rendimento a Brisbane. Con soli cinque game concessi al georgiano, la prestazione spazza via ogni dubbio, rincuorando i suoi tantissimi tifosi. Federer è pronto e in condizione ottimale per disputare al meglio l’Australian Open, come ha confermato lui stesso alla fine del match.

Djokovic-Chung

Il numero uno e cinque volte campione a Melbourne ha esordito con una prova convincente, nonostante avesse di fronte un giovane di cui si parla molto bene. Djokovic ha vinto più del 70% dei punti con la prima di servizio e concesso solo un break a Chung.

Ecco ordine di gioco con i big e gli italiani

Rod Laver Arena h1 AM
Kontaveit-Muguruza [3]
Venus Williams [8]-Konta (GBR)
Nadal [5]-Verdasco

h9 Am
Duckworth-Hewitt
Azarenka [14]- Van Uytvanck

Margaret Court Arena h1:00 AM
Keys [15]- Diyas
Zverev- Murray [2]

Margaret Court Arena h9AM
Zhang- Halep [2]
Tursunov-Wawrinka [4]

Hisense Arena h1:00 AM
Mannarino- Groth
Birrell- Pliskova [9]
Patterson- Ivanovic [20]

6:00 AM
Tomic [16]- Istomin

Show Court 2 h1:00 AM
Raonic [13]- Pouille
Jankovic [19]- Hercog
Janowicz- Isner [10]
Kerber [7]- Doi

h 5am circa
Cecchinato– Mahut

h1am
Muller-Fognini [20]

h5 am circa

Bolelli-Baker