ubitennis.com

Il giorno dopo la fine del primo Master sulla terra, il Montecarlo Rolex Master, vinto per la nona volta da Nadal, ecco i voti ai protagonisti principali, dati secondo le aspettative e potenzialità di ciascuno di essi in questo specifico torneo.

Nadal 8,5

Era da anni che non si vedeva un Rafa così sulla terra, la sua superficie prediletta. Certo in alcuni match è stato agevolato dall’atteggiamento degli avversari ma lui comunque nei momenti decisivi c’è stato, a differenza del recente passato, e ha mostrato colpi dei suoi tempi d’oro. Sarà, tuttavia, interessante vederlo contro Djokovic.

Monfils 8

Ottimo torneo per il francese che, aiutato anche dal tabellone, è arrivato in finale in un Master 1000 dopo cinque anni e mezzo e l’ha fatto senza perdere un set. A conferma che tutto ciò non era accaduto per caso, nell’ultimo atto del torneo ha reso la vita difficile a Nadal, portandolo al terzo set.

Murray 7

Dopo i due master deludenti in America, lo scozzese disputa un torneo più che buono nel principato, sulla superficie da lui meno amara. Giunge, infatti, fino alla semifinale, seppur faticando oltremodo negli ottavi e nel secondo turno. Infine, contro Rafa riesce a dominare il primo set ma poi si smarrisce.

Tsonga 6,5

Voto più che sufficiente per l’altro francese che arriva in semifinale più per gli errori di Roger che non per meriti suoi. Nel derby francese contro Gael, poi, fa davvero poco.

Federer 7,5

Molto positivo il ritorno del Re dopo più di due mesi di stop forzato. Federer, infatti, domina i primi due match contro Garcia Lopez e Bautista Agut senza perdere un set e cedendo solo una volta il servizio, quando ormai comunque la partita era decisa. Nel quarto contro Tsonga, infine, vince il primo set poi, come era ipotizzabile considerato la lunga pausa, crolla alla distanza, cedendo comunque soltanto 5-7 al terzo set.

Wawrinka 5,5

Un altro torneo negativo, invece, per il secondo svizzero. Stan, infatti, avanza agevolmente, superando in due set sia Kohlschreiber che Simon ma poi nei quarti contro Nadal decide sciaguratamente di scendere in campo soltanto nel secondo set, dove commette comunque troppi errori.

Djokovic 4

Pessimo torneo per il numero uno che dopo quasi tre anni esatti esce all’esordio in un Master 1000. Nole, infatti, ha perso clamorosamente al debutto contro il ceco Vesely, nunero 55 del ranking, in tre set. Prova davvero opaca anche se è chiaramente presto per parlare di crisi di Djokovic.

Fognini 5

Anche Fabio tornava dopo uno stop per infortunio ma il suo rientro non è certamente positivo: Fognini è, infatti, stato eliminato dal connazionale Lorenzi, non giocando il secondo e terzo set nonostante avesse dominato il primo parziale.

Lorenzi 6,5

Ottima torneo per Paolo che ha approfittato del calo di Fabio, dominando secondo e terzo set del derby e poi giocando quasi alla pari nel match contro Monfils.

Goffin 4,5

Stavolta il belga ha deluso le aspettative, non arrivando nemmeno ai quarti, battuto dallo spagnolo Granollers in soli due set.