Advertisement

Dal 26 settembre al 4 ottobre l’Italvolley femminile sarà impegnata agli Europei in Belgio e Olanda. Il coach Bonitta ha appena reso noti i nominativi delle 14 convocate senza grandi sorprese. Lo Bianco e Malinov in regia; Centoni, Diouf e Sorokaite opposte; le sorelle Bosetti, Del Core e Tirozzi in posto 4; centrali Arrighetti, Chirichella, Guiggi e a indossare la divisa da libero ci saranno De Gennaro e Sansonna.

5535

L’Italia è stata inserita nel girone A in cui sono presenti anche Olanda, Polonia e Slovenia, tutte squadre interessanti e da non sottovalutare. ,Le nostre ragazze esordiranno sabato 26 settembre alle ore 18:30 contro la Polonia in diretta su Rai Sport 2, quindi niente scuse e tutti a tifare quest’Italia! Andiamo a vedere perché queste ragazze ci possono regalare delle belle emozioni.

5) OTTIMI RISULTATI OTTENUTI IN GIAPPONE DALLA CONTROPARTE MASCHILE

La nazionale maschile di Blengini ha appena staccato un pass per le Olimpiadi di Rio del prossimo anno, conquistando il secondo posto alla World Cup, umiliando in campo avversari illustri come Russia e Argentina guidata da un certo Velasco. Si può ben sperare che il successo dei ragazzi abbia portato entusiasmo anche fra le donne!

4) BUONA IMPRESSIONE DALLE AMICHEVOLI CONTRO AZERBAIJAN E GERMANIA

Le vittorie ottenute contro queste due nazionali nelle scorse settimane hanno lasciato pochi dubbi sul potenziale dell’Italia. Le azzurre sono state molto convincenti e la buona risposta di pubblico che hanno ottenuto ne sono stata la controprova.

3) LE NUOVE LEVE POTREBBERO CREARE PRESSIONE POSITIVA SULLE TITOLARI DELLA NAZIONALE

Lo scorso 16 agosto, 12 promettentissime ragazze con la divisa azzurra dell’Italia hanno conquistato il titolo di campionesse del mondo under 18 in Perù. Al di là delle notevoli doti fisiche, queste ragazze hanno dimostrato di essere parecchi gradini superiori alle loro coetanee anche sul piano tecnico, lasciando soltanto 2 set alle avversarie durante tutta la competizione. Senza storia. Questo favoloso risultato che ci rende onore può senz’altro essere uno stimolo per le atlete della nazionale maggiore a dare il massimo in campo, a far vedere a queste giovani che è ancora lunga la loro strada prima di arrivare a un certo livello, il loro. Un po’ di sana pressione che spinge a fare sempre meglio.

20150817_volleyeeehh.jpg.pagespeed.ce.RP2SsmGfoc

2) VOGLIA DI PODIO DOPO L’IMPRESA SFIORATA AL MONDIALE DELL’ANNO SCORSO

Lo scorso settembre si è svolto proprio in Italia il mondiale di pallavolo femminile, dove le nostre ragazze hanno chiuso in quarta posizione dopo un torneo che le ha viste giocare da protagoniste. Di certo la medaglia di legno ha lasciato un po’ di amaro in bocca alle italiane che nelle fasi precedenti avevano battuto sia la Cina nella seconda fase che gli Stati Uniti nella terza, squadre che si sono poi classificate rispettivamente al secondo e al primo posto. Molte delle convocate di Bonitta all’Europeo facevano parte anche della rosa dei mondiali, la voglia di rivalsa e la fame di un titolo sarà sicuramente un ulteriore input a fare bene.

1) UN INTERESSANTE MIX DI VETERANE E DI GIOVANI

Questo fatto è evidente soprattutto in cabina di regia dove Bonitta punta ancora sull’eterna Leo Lo Bianco, classe ’79, affiancata dalla quasi 20 anni più giovane Ofelia Malinov che di anni ne ha 19. In ogni settore, il coach ha deciso di alternare ottime giocatrici di esperienza come Centoni, Arrighetti, Del Core alle più giovani che già hanno avuto occasione di dimostrare il loro elevato potenziale. Diouf da opposta è ormai una certezza, così come Chirichella al centro, per non parlare delle ormai testatissime sorelle Bosetti.

Insomma, le premesse ci sono e non sono per niente male. Sperando di aver avuto ragione nello stilare questo breve elenco, non ci resta che seguire le nostre ragazze!

GetImage.asmx-copia