Advertisement

Zico segna come se fosse la cosa più naturale al mondo. E continua a farlo, anche a 61 anni. Due giorni fa una squadra da lui composta è andata in campo per una partita di beneficenza contro una compagine di vecchie glorie provenienti da tutto il mondo. E il campione brasiliano, con un passato in Italia nell’Udinese, è ancora andato a segno. Una rete bellissima, a margine di un’azione da lui orchestrata: controllo dei tempi belli e diagonale preciso che batte il portiere. E poi l’esultanza ballata. Zico non cambia mai.