All’Australian Open abbiamo i nomi di quattro semifinalisti. Tra le donne la prima semifinale sarà tra Serena Williams e la Radwanska: entrambe hanno vinto senza difficoltà rispettivamente contro la Sharapova e la Suarez Navarro.
Nei maschi la prima semifinale sarà tra Federer e Djokovic, vincitori in soli tre set contro Berdych e Nishikori.
Per Roger si tratterà della semifinale numero trentanove in uno Slam mentre Nole disputerà la numero ventinove. Sarà il loro confronto numero quarantacinque e il bilancio è in perfetta parità. Ci si attende una gran bella partita, quasi una finale anticipata con Djokovic favorito, considerato che si gioca tre set su cinque ma Roger non mollerà facilmente.

Serena Williams-Sharapova (6-4,6-1)

La numero uno vince agevolmente per la diciannovesima volta nel loro confronto numero ventuno.
Nel primo set parte forte la russa che ottiene break nel primo set, anche per colpa della statunitense che sbaglia due rovesci, e lo conferma salendo 2-0. Sul 2-1, però, la Sharapova commette doppio fallo e poi sbaglia un rovescio regalando il contro break alla Williams che sul 5-4 chiude il set con un vincente di dritto alla terza chance dopo che Maria aveva una possibilità del 5-5.
Il secondo set è senza storia con l’americana che concede un solo game all’avversaria.

Federer-Berdych (7-6,6-2,6-4)

Il campionissimo di Basilea batte il ceco per la sedicesima volta nel loro ventiduesimo incontro.
Nel primo set sull’1-1 alla seconda chance break di Berdych ma Roger rimedia subito, anch’egli alla seconda palla break, salendo poi sul 3-2. Sul 5-4 Federer si procura un set point ma Tomas si salva con la prima. Il set termina al tie break, vinto dallo svizzero giocando molto bene.
Il secondo set si apre con un break di Federer che lo conferma, portandosi sul 2-0 e rimontando da 0-30 sul 2-1. Sul 4-2 Roger piazza un altro break, andando a servire per il set e chiudendo senza problemi.
Nel terzo set sull’1-0 alla seconda chance break di Berdych che, però, subisce contro break immediato anche per colpa di un doppio fallo. Sul 3-2 il ceco si procura due palle break ma l’elvetico le annulla con una prima e un ace. Sul 4-4 Berdych annulla tre palle break consecutive ma Federer se ne procura un’altra con un punto bellissimo: questa va a segno e, così, Roger va a servire per il match, concludendo agevolmente.
Un’altra bella prestazione di Federer che è riuscito a non disperdere troppe energie sia fisiche che mentali.

Djokovic-Nishikori (6-3,6-2,6-4)

Il numero uno sconfigge il numero cinque per la quinta volta consecutiva.
Nel primo set sul 3-2 Nishikori commette doppio fallo sulla palla break e Djokovic consolida il vantaggio con un game veloce, salendo 5-2 e ipotecando il set, chiuso 6-3 con una rimonta da 0-30 nell’ultimo game.
Il secondo set si apre con un break regalato dal giapponese al serbo, che lo conferma portandosi sul 2-0 dopo aver annullato due palle break, la seconda con ace di seconda. Nel game successivo Nishikori salva tre palle consecutive del doppio break che, però, arriva sul 3-1. Nole consolida il vantaggio salendo 5-1 e chiudendo virtualmente il set, vinto 6-2 dopo aver annullato tre palle break nell’ultimo game.
Nel terzo set nel primo game il nipponico commette due doppi falli, concedendo una palla break al serbo ma si salva con due prime. Nel game successivo è Nishikori ad avere una palla break con una bella risposta di rovescio ma Djokovic l’annulla col servizio; il serbo sbaglia, però, un rovescio offrendo un’altra occasione a Kei che finalmente ottiene il break ma con tanti errori gratuiti regala il contro break immediato a Nole. Nel game successivo con un gran dritto Nishikori si procura tre palle break, trasformando subito la prima con una bella risposta. Il numero uno si scatena e infila due break, salendo 5-3 da 1-3 e ipotecando anche l’ultimo set, vinto 6-4.
Buona prova di Djokovic, completamente diverso da quello visto contro Simon e non poteva esser altrimenti. Nishikori poteva fare qualcosa di più soprattutto nei primi due set.

Curioso episodio nel primo quarto maschile. Durante un tentativo di risposta ad un servizio molto forte di Berdych, Federer ha involontariamente colpito il giudice di sedia che ha reagito con un sorrisino.

Nishikori

Nel corso del secondo set, il giapponese effettua questo gran bel passante in recupero quando ormai il punto sembrava perso.

Rod Laver Arena h1 A,
Kerber [7]- Azarenka [14]
Non prima delle 2:30M
Konta- Zhang
Non prima delle 4:30 AM
Ferrer [8]- Murray [2]
h9:30 AM
Monfils [23]- Raonic [13

Gli orari sono già italiani. Tutti i match in diretta su Eurosport 1 e 2 (presenti sia su Sky che su Mediaset Premium) e su Eurosportplayer.
Buon tennis a tutti.