Buone sensazioni. La cena newyorchese organizzata dalla delegazione della Federazione sbarcata a New York per l’All Star Game alla quale hanno preso parte tre dei quattro componenti del contingente azzurro nella Nba, viene catalogata da Simone Pianigiani come una “serata proficua”. Al trendy Del Posto, uno dei locali newyorchesi di Lidia Bastianich, il presidente Petrucci e il tecnico Pianigiani si confrontano con Danilo Gallinari, Andrea Bargnani e Gigi Datome (assente giustificato Marco Belinelli, alle prese con alcuni impegni legati all’All Star Game weekend), trovando disponibilità pressoché totale da parte del trio della Nazionale.

tweet

PROGRAMMAZIONE — “Abbiamo visto i nostri ragazzi sereni e fiduciosi – commenta il presidente della Fip Gianni Petrucci – da parte loro c’è grande disponibilità“. Ovviamente non è stata una stagione facile fino a questo momento per i tre azzurri che però sembrano intenzionati a dare il loro contributo alla Nazionale in vista dell’Europeo. Lo stesso Bargnani, che sarà free agent a fine stagione, avrebbe dato la sua disponibilità. Davvero una “serata proficua”, quindi, per la federazione. “Purtroppo per un motivo o per un altro gli azzurri nella Nba in questa stagione non sono riusciti a dimostrare il loro vero valore – sottolinea Simone Pianigiani – ma li ho visti tutti sufficientemente sereni. Sono ragazzi desiderosi di lavorare, dei professionisti esemplari, adesso che stanno tutti bene sono convinto che potranno fare buone cose in questa seconda parte di stagione. Quest’incontro è stato importante soprattutto per la programmazione del lavoro. Importante in questo senso anche la presenza di Francesco Cuzzolin. Tutti e tre finiranno presto la stagione Nba per cui bisognerà organizzare impegni diversi e lavori diversi per cercare di fare le cose nel miglior modo possibile“.

I “Fab Four” saranno fondamentali per la nostra Nazionale che giocherà in un girone molto impegnativo: il gruppo B di Berlino con Spagna, Serbia, Turchia, Germania e Islanda.

Loading...