Jacobs a chi tre anni fa gli aveva suggerito di mollare la boxe ora ha risposto direttamente dal ring. Infatti, come lui sa fare meglio, ha espresso la voglia di lottare e vincere sull’amato ‘terreno di gioco’. ‘Molla tutto. Curati, guarisci. E dimentica la boxe‘. Ma il 27enne Danny Jacobs ha deciso di dire no e di combattere, conquistando più di una vittoria.

Ha sconfitto nel 2012 il cancro alla colonna vertebrale che gli era stato diagnosticato l’anno precedente. L’osteosarcoma, un tumore maligno alla colonna vertebrale, è stato messo al tappeto solo dopo diversi interventi e svariate cure. Una battaglia dura, ma il giovane sportivo ce l’ha fatta. Jacobs ha scelto di ‘disubbidire’ ai medici che lo hanno invitato a mollare la boxe, tant’è che nello stesso anno ha ripreso a praticare l’amato sport.

La passione, l’impegno e la testardaggine lo hanno senz’altro premiato: il talentuoso Jacobs, nella cornice del Barclays Center di New York, ha conquistato la cintura Wba dei pesi medi battendo, alla quinta ripresa, l’avversario Jarrod Fletcher. Il neo-campione ha dedicato la vittoria all’allenatore e amico Victor Roundtree, scomparso un anno fa, e a se stesso. Un successo meritato e che ci fa condividere, ancora una volta, la forza dello sport e di chi lo pratica con amore e sacrificio.

foto/beatsboxingmayhem.com

Loading...