Un tragico incidente ha visto coinvolti i giocatori di Verona e Chievo, Tachtsidis, Moras e Fetfatzidis questa mattina lungo le strade di Budapest. I tre giocatori che si trovavano in Ungheria per aver preso parte nella giornata di ieri al match di qualificazione ad Euro 2016, tra la loro nazionale e quella ungherese, erano diretti a bordo di un taxi all’aeroporto della capitale dove avrebbero preso l’aereo che li avrebbe ricondotti in Italia, quando si sono visti involontariamente coinvolti nel tragico incidente con un’auto.

L’incidente a dir poco spaventoso, secondo quanto trapela dai siti ungheresi e greci sarebbe stato causato da un colpo di sonno di uno dei due autisti dei mezzi coinvolti. Tragici i danni causati dallo scontro che si è subito rivelato mortale. Il conducente della seconda vettura è morto sul colpo a causa delle gravi ferite riportate dopo l’impatto e ad esso si aggiungono tre feriti gravi condotti d’urgenza all’ospedale di Bucarest.

È andata invece bene ai giocatori del nostro campionato che se la sono cavata con alcune escoriazioni a cui però si aggiunge il grande spavento. La Federazione ellenica annuncia intanto di essere aggiornata in diretta sulla vicenda e sulla salute dei tre calciatori, i quali stando ad alcune indiscrezione potrebbero fare ritorno in Italia già nella giornata di domani.

Loading...