Oggi è un gran bel giorno per gli appassionati di tennis, soprattutto per i meno giovani. Compie, infatti, gli anni il grande McEnroe, uno dei tennisti più forti di sempre. Celebre non solo per le sue tantissime e prestigiose vittorie ma anche per il suo carattere, ribelle e fuori dagli schemi.
Ecco i suoi successi più rilevanti.

Masters Cup 1978

La prima vittoria importante del tennista americano giunse molto presto, quando non era ancora ventenne. McEnroe sconfisse il grandissimo Ashe nel Masters in tre combattuti set.

US Open 1980

Pochi mesi dopo, Mc Enroe si prese la rivincita della famosissima finale di Wimbledon, battendo il grande rivale Borg. Anche questo match fu molto spettacolare e terminò al quinto set.

Wimbledon 1981

Un anno dopo l’ultimo atto dello Slam inglese fu nuovamente tra Borg e McEnroe ma stavolta prevalse John in quattro set ( in rimonta), di cui due al tie break.

US Open 1981

La finale del Major americano fu l’ultima sfida ufficiale tra i due grandi rivali, Borg e McEnroe. Anche in questa occasione ebbe la meglio John, che trionfò dopo aver perso il primo set. Con quel successo McEnroe impedì allo svedese di conquistare quel titolo e divenne il primo giocatore a vincere gli US Open per tre anni di fila nell’era Open.

Wimbledon 1984

McEnroe firmò nel 1984 la miglior percentuale di vittorie (96,5 %), record tuttora imbattuto. Spicca quella contro Connors a Wimbledon, una finale senza storia.

US Open 1984

Da ricordare in quel grande anno anche il successo contro Lendl a New York in soli tre set, perchè l’americano si prese la rivincita della sconfitta subita al Roland Garros.

Masters 1985

L’ultima vittoria significativa di McEnroe fu quella del Masters del 1985, raggiunta battendo in finale ancora Lendl. L’americano trionfò per la terza volta, seconda consecutiva.