Antonio Conte possibile Commissario tecnico dell'Italia
Advertisement

Giornata movimentata quella di ieri per Antonio Conte e il Paris Saint Germain. Dapprima la notizia scritta dal Corriere dello Sport, che riportava di un accordo ormai imminente del tecnico con la società parigina. Poi la pronta smentita dei diretti interessati, ignari di quello che stava accandendo, con una sorta di attacco del PSG nei confronti dell’entourage di Conte, reo di aver ideato questa indiscrezione per mettere pressione a un club italiano in trattativa, secondo il club transalpino, proprio con l’ex Juventus. Niente di tutto questo, anche perché, grazie a indiscrezioni raccolte in esclusiva dalla nostra redazione, gli avvenimenti di ieri assumono tutt’altro significato. Il primo e unico contatto tra Antonio Conte e il Paris Saint Germain risale alla scorsa primavera, all’indomani della sconfitta in Champions League di Ibrahimovic e compagni contro il Chelsea.

Lo sceicco Nasser Al-Khelaïfi, infatti, era furibondo dopo il ko dello “Stamford Bridge” tanto da pensare all’esonero di Laurent Blanc a fine stagione. Ma, la Ligue 1 e la Coppa di Lega francese, ovvero i trofei vinti dalla sua squadra, hanno fatto cambiare idea a uno degli uomini più ricchi del mondo. Dunque, in questi mesi, non c’è stato nessun contatto tra il tecnico italiano e i parigini, desiderosi di proseguire con Blanc in panchina. E il club italiano in trattativa con Conte? Anche qui nulla di serio. In questo momento il “buon” Antonio si trova in vacanza con la sua famiglia in attesa di conoscere il futuro della FIGC. Infatti, con Demetrio Albertini presidente della Federcalcio, sarebbe lui l’uomo scelto per guidare la Nazionale italiana almeno per i prossimi due anni. Con lo zampino di Andrea Agnelli…