Nel secondo giorno di Europei protagonisti della mattina Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti nella semifinale dei 1500 stile. Il carpigiano ha chiuso con una grande nonchalance in 14’46″81, mentre il livornese sigla un ottimo 14’58″46. Ecco i finalisti: Paltrinieri, Detti, Micka, Romanchuk, Christiansen, Frolov, Gyurta, Wojdak.
389248-gregorio-paltrinieri
Nel pomeriggio vediamo un Piero Codia nei 50 farfalla che arriva al quarto posto con 23.36. Vince Govorov con 22″92, davanti a Cseh (23″31) e Proud (23″34). Peccato, 12 centesimi in meno e si sarebbe aggiudicato il bronzo che meritava.
Piero-Codia-nuoto-foto-fin-deepbluemedia
Si prosegue con una “gara strana” con Di Pietro e Ferraioli nei 100 stile libero. Silvia in testa nettamente fino ai 75 metri, ma alla fine vince Kormowidjojo, davanti a Sjostroem e Nielsen, quarta l’azzurra con il tempo per la tabella C in vista di Rio. Delusione per Ferraioli, che con il decimo tempo non riesce ad accedere alla finale.
intervista-Silvia-Di-Pietro-Swim4Life-03
Ecco i 100 dorso, dove Sabbioni conquista il bronzo! Il diciannovenne riminese di Esercito e Swim SS9 Pro è il primo italiano a salire sul podio europeo della specialità, dove il miglior risultato era il quarto posto di Emanuele Marisi a Siviglia 1997. Ha vinto il vicecampione mondiale della distanza, l’esperto Camille Lacourt in 53″70. “Sono contento per la medaglia ma in realtà ho disputato una gara schifosa. Valgo molto meno di questo tempo – racconta il primatista italiano con 53″34 – Ho persino toccato la corsia mentre nuotavo. L’oro era alla mia portata e mi fa arrabbiare non esser riuscito a dare quello che avrei potuto e voluto. La finale era aperta; valuterò con il mio allenatore gli errori commessi per non ripeterli. In ogni modo il terzo posto è comunque bellissimo; questo mix di emozioni dovuto alla soddisfazione per la medaglia e all’incavolatura per la prestazione mi accresceranno”, conclude l’azzurro.
sabbioni
Nei 100 rana Andrea Toniato è quarto con 1’00″42. Peccato: non riesce la rimonta finale su Titenis terzo. Vince Peaty con un grandissimo 58″36, argento Murdoch con 59″73, terzo Titenis con 1’00″10.
Per quanto riguarda i 100 rana femminili abbiamo Martina Carraro che è in finale con 1’07″53, Castiglioni invece è fuori con 1’08″29. Primo posto per Meylutyte, di un altro pianeta che sigla 1’06″16.
Nella semifinale dei 200 misti Turrini conquista il secondo posto e vola in finale. vince Vazaios con 1’58″47. Questi i finalisti dei 200 misti: Santos, Carvalho, Vazaios, Nevo, Turrini, Stacchiotti, Wallace, Lichtfield.
Nella prima semifinale dei 200 stile libero Andrea Mitchell D’Arrigo chiude in 1’47″56 e centra la finale arrivando al terzo posto. Non c’è grande miglioramento rispetto al mattino ma tanto basta per entrare in finale. Vince Gut (1’46″59) davanti a Surgeloose.
Andrea-Mitchell-DArrigo-nuoto-foto-fin-deepbluemedia
Arriviamo all’ultima finale di oggi: la 4×100 mista mista con l’Italia in lotta per una medaglia. In gara per l’Italia Sabbioni, Carraro, Codia, Pellegrini. Gli azzurri ci entusiasmano (con la Divina in un recupero fantastico nel 100 stile) e conquistano l’argento in 3’45″74, a un secondo e diciotto centesimi dalla Gran Bretagna (3’44″56), che si conferma sul trono europeo dopo il primo titolo assegnato a Berlino. “E’ stata una staffetta molto divertente – racconta Pellegrini, al secondo argento nella rassegna e alla tredicesima medaglia ai campionati europei in lunga da Madrid 2004 – siamo molto felici per aver conquistato l’argento. La tattica era quella giusta. L’importante è non fomentare gli uomini in fase di recupero. Lo staff ha scelto i migliori di ogni specialità e il risultato cronometrico ha anche un buon valore internazionale”.

SHANGHAI, CHINA - JULY 24: Federica Pellegrini of Italy smiles after winning the gold medal in the Women's 400m Freestyle Final during Day Nine of the 14th FINA World Championships at the Oriental Sports Center on July 24, 2011 in Shanghai, China.  (Photo by Ezra Shaw/Getty Images)
SHANGHAI, CHINA – JULY 24: Federica Pellegrini of Italy smiles after winning the gold medal in the Women’s 400m Freestyle Final during Day Nine of the 14th FINA World Championships at the Oriental Sports Center on July 24, 2011 in Shanghai, China. (Photo by Ezra Shaw/Getty Images)

Loading...