Protagonista assoluto della prima giornata dei Europei di nuoto Gabriele Detti che conquista la medaglia d’oro (mancava dal 2004) nei 400 stile libero in 3.44.01. Gara spettacolare, dove il livornese stacca gli altri nuotatori nei 350 metri e dimostra la sua notevole maturità, lasciandoci a bocca aperta! “”Non ho esultato tant’ero stanco, ma Sono molto contento, perché questo tempo (lo stesso di quello degli Assoluti di Riccione) dimostra che stiamo lavorando bene, e forse possiamo riuscire ad andare anche più forte!” Ha detto a caldo Gabriele dopo la gara.

gabriele

Peccato per Silvia di Pietro che arriva quarta nei 50 farfalla siglando un 26.31, e per Elena Gemo che è settima: nessuna delle due azzurre sarà presente quindi nella finale di domani. Medaglia d’oro per l’immensa Sarah Sjostrom.
Nella prima semifinale Simone Sabbioni, classe 1996, timbra 53.86 nei 100 dorso e conquista l’argento. “Mi aspettavo un po’ meno, però va benissimo, nella finale di domani ce la giochiamo e secondo me si potrà far bene.” Christopher Ciccarese sigla invece un 55″06: di questo tempo dirà di non essere molto soddisfatto a fine gara.

Simone-Sabbioni-600x300

Nei 400 misti femminile Luisa Trombetti sigla un 4.41.03 e arriva sesta, Carlotta Toni arriva quinta dopo una gara di rimonta: nessuna delle due atlete nuoterà quindi a Rio.Per l’Iron Lady Katinka Hosszu medaglia d’oro con 4.30.90, quasi record del mondo. “Mi dispiace molto, pensavo di fare molto meglio, è stata un po’ una delusione.” Ha detto Luisa a fine gara.
Vediamo un Fabio Scozzoli nei 100 rana alla quinta posizione con 1.01.14, fuori dalla finale per un centesimo. Medaglia d’oro per Ross Murdoch che sigla 59.67. “Ho confusione tecnica in testa, sto lavorando su recuperare certi movimenti”, ha detto il nuotatore dopo la gara. In finale ci va invece l’altro azzurro, Andrea Toniato che in 1’00″48 arriva terzo. Medaglia d’oro per Adam Peaty, che sigla il tempone di 58.74.

andrea

Con la Divina in vasca lo spettacolo è assicurato: da quarte, le azzurre nella staffetta 4×100 stile libero, arrivano seconde, con Fede che supera in una volata mozzafiato Svezia e Francia, siglando un 53”46 da pelle d’oca. E con Silvia Di Pietro, Erika Ferraioli e Aglaia Pezzato, è festa azzurra insieme sul podio. “Siamo molto contente, dopo la prova del mattino ci siamo dette di sognare in grande. Ma l’Olanda era fuori tiro, ci ha dato 4 secondi. Ci abbiamo creduto fino alla fine, è una medaglia molto importante!” Ha detto Federica a fine gara.

pellegrini21

Argento anche per i nostri Bad Boys: la 4×100 maschile è stata una gara da applausi, grazie a una prima frazione pazzesca di Luca Dotto, che chiude in 48″03, bravo Luca Leonardi che tiene dietro Manaudou, Jonathan Boffa che fa rimanere la staffetta azzurra in seconda posizione e Filippo Magnini completa col secondo argento azzurro di giornata in 3’14″29 dietro la Francia (in 3’13″48) e davanti al Belgio.

dotto

Piero Codia conquista la medaglia nei 50 farfalla non olimpici: sigla un 23″21 che è record italiano e domani in finale può davvero provarci. L’altro azzurro Matteo Rivolta, che è un centista, è 12° in 24″00 (per qualificarsi gli sarebbe servito fare 23″72).

codia

Loading...