Altra doppietta emozionante per il nostro duo preferito Paltrinieri-Detti negli 800 stile libero: oro per il carpigiano con 7’42”33, argento per il gemello livornese che chiude in 7’43”52. Gara spettacolare dove Greg prende il comando subito dopo i primi 100 metri, con Gabriele sempre dietro di lui. Il bronzo è ancora dell’ucraino Romanchuk i 7’47”99, quarto il ceco Micka in 7’50”38.
“E’ stato emozionante salire sul podio in due, possiamo dire cavolate anche lì. Oggi è stata una gran bella gara, ma ho scoperto adesso che nell’ultimo 50 ho chiuso morto e non ce la facevo più. Il fatto del primo tempo al mondo sugli 800 conta poco quest’anno, fa piacere ma non ci pensavamo.” Ha detto Greg. “Stranamente non sono stanco” ribatte il livornese, che aggiunge “domani la 4×200, per arrivare a 6.000 metri di gare. Però se mi sente Ruffini che lui fa la 25km e io mi lamento per 6km..” Grandissimi i nostri azzurri!
paltrinieri-detti-800x445
Continuiamo con la prima semifinale dei 200 stile libero dove scende in vasca per gli azzurri la Divina, che arriva prima e chiude in 1’56″73 davanti a Verraszto e Kesely. Fede ha gestito la gara con grande semplicità e scioltezza, anche se a caldo ha poi detto che “da fuori sembra che non abbia fatto fatica, ma.. un pò invece ho accusato. Però sono comunque contenta del mio tempo e soprattutto di come so nuotando perchè mi sento davvero bene in acqua.”
pellegrini21
Nella seconda semifinale abbiamo Martina De Memme a caccia di un posto in finale, che però arriva quinta e non riesce ad accedervi.
Nella prima semifinale dei 100 farfalla Piero Codia chiude secondo con 52″16; è in finale. Matteo Rivolta, nella seconda semifinale, arriva quarto ma riesce a qualificarsi per la finale, chiudendo in 52″33, Cseh miglior tempo con 51″64.
finale dei 100 stile libero strepitosa per l’azzurro Luca Dotto, che vince l’oro chiudendo in 48″25. Il tempo non + tra i migliori ma poco conta: Luca ha costruito la vittoria nei primi 75 metrti ed ha resistrito nel finale con grande sicurezza e determinazione. Argento Verschuren con 48″32, bronzo Mignon per la Francia in 48″36. dotto
Tutto pronto per la seconda semifinale dei 200 dorso, dove Ciccarese punta alla finale: arriva terzo con 1’58″50 e può accedervi.
Nella finale dei 100 farfalla una strepitosa Ilaria Bianchi conquista il bronzo con 57″52, Sjostroem prima in 55″89, Ottesen a 56″83. Bravissima l’azzurra che ha vinto in volata e la vedremo nella finale.
Nelle semifinali dei 50 rana un rigido Scozzoli è al quarto posto con 27″77, e non può andare in finale. Nella seconda semifinale Andrea Toniato è terzo con 27″53 e andrà in finale.
Nella staffetta 4×100 stile libero mista l’Italia conquista la sua quinta medaglia giornaliera grazie a Magnini, Dotto, Ferraioli e Pellegrini. E’ argento con 3’24″55, dietro all’ Olanda (oro con 3.23.64), e bronzo per la Francia. Pellegrini stratosferica: 52″91 è stata la sua ultima frazione, ha guidato l’Italia a questo secondo posto.
PLRUBKB46224-kt0D-U10701256913065aI-1024x576@LaStampa

Loading...