bottas

Si attendevano un inizio migliore i tanti tifosi della Rossa accorsi presso il circuito Albert Park di Melbourne per l’esordio del Campionato Mondiale di Formula 1, ma al GP d’Australia 2019, prova inaugurale della nuova stagione, va in scena l’ennesimo dominio Mercedes.

Era chiaro fin dalle qualifiche del sabato, del resto, come le monoposto iridate in carica avessero una marcia in più e che tutte le modifiche apportate alle monoposto di Maranello non sarebbero bastate ad impensierire gli avversari.

Difatti, la prima gara dell’anno si conclude con una doppietta senza appello: primo posto per Valtteri Bottas, che supera il compagno di squadra Lewis Hamilton e va ad incamerare i primi 26 punti in classifica (ai venticinque canonici spettanti al vincitore si aggiunge quello, novità di quest’anno, per chi realizza il miglior giro).

E la Ferrari non giunge nemmeno terza, dal momento che il gradino più basso del podio viene occupato dalla Red Bull di Max Verstappen. Solo quarto e quinto Sebastian Vettel e Charles Leclerc, al debutto alla guida del Cavallino Rampante.

Qual è stato il problema principale delle monoposto italiane in questo appuntamento? Le gomme, stando a quando ha dichiarato il pilota tedesco al termine della gara. In più, aggiunge il monegasco, c’era la possibilità di superare il proprio compagno di squadra, ma la tattica dai box è stata diversa.

Decimo posto per l’Alfa Romeo di Kimi Raikkonen. Mentre nella classifica piloti i due piloti Mercedes cominciano ad accumulare un discreto vantaggio, in quella costruttori la scuderia tedesca già doppia quella italiana: 44 i punti della prima, 22 della seconda.

Ordine d’arrivo:

1. Valtteri Bottas (Mercedes) (punto di bonus per il giro veloce in gara)

2. Lewis Hamilton (Mercedes)

3. Max Verstappen (Red Bull)

4. Sebastian Vettel (Ferrari)

5. Charles Leclerc (Ferrari)

6. Kevin Magnussen (Haas)

7. Nico Hulkenberg (Renault)

8. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo)

9. Lance Stroll (Racing Point)

10. Daniil Kvyat (Toro Rosso)

11. Pierre Gasly (Red Bull)

12. Lando Norris (McLaren)

13. Sergio Perez (Racing Point)

14. Alexander Albon (Toro Rosso)

15. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo)

16. George Russell (Williams)

17. Robert Kubica (Williams)

Rit. Romain Grosjean

Rit. Daniel Ricciardo (Renault)

Rit. Carlos Sainz (McLaren)

Classifica piloti:

1. Valtteri Bottas (Mercedes) 26 punti

2. Lewis Hamilton (Mercedes) 18 punti

3. Max Verstappen (Red Bull) 15 punti

4. Sebastian Vettel (Ferrari) 12 punti

5. Charles Leclerc (Ferrari) 10 punti

6. Kevin Magnussen (Haas) 8 punti

7. Nico Hulkenberg (Renault) 6 punti

8. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) 4 punti

9. Lance Stroll (Racing Point) 2 punti

10. Daniil Kvyat (Toro Rosso) 1 punto

Classifica costruttori:

1. Mercedes 44 punti

2. Ferrari 22 punti

3. Red Bull 15 punti

4. Haas 8 punti

5. Renault 6 punti

6. Alfa Romeo 4 punti

7. Racing Point 2 punti

8. Toro Rosso 1 punti

Loading...