Lo showman Fiorello, alla luce della partita di ieri che ha visto l’Italia abbandonare il mondiale, ha voluto come sempre tirar su il morale ai milioni di tifosi italiani, delusi dalle prestazioni degli azzurri. Intervenendo nella trasmissione “Fuori programma” su Radio1, insieme all’inseparabile amico Marco Baldini, lo showman ne ha avute per tutti e in particolare si è parlato molto del morso di Suarez a Chiellini, che rimarrà nella mente degli italiani quasi al pari della testata di Zidane a Materazzi nel 2006.

“Notti tragiche, ci hanno fatto gol, sotto il cielo di un’estate brasiliana. Anche l’arbitro ci ha messi nei guai, dopo il morso ci ha purgati l’Uruguay”. Il programma si apre subito con questo ritornello, seguito poi da: “Talmente innocuo da essere stato candidato al Nobel per la Pace”, riferendosi al ct Prandelli e ancora:“Anche dopo essere arrivato in hotel, non trovava la porta” , parlando di Balotelli.

Fiorello poi si diverte con le imitazioni. La prima “vittima” è il commentatore di sky, Beppe Bergomi: “Questa Italia mi ricorda quella dell’ 82, quando Bearzot mi svuotava le pipe nelle scarpe e, quando finiva il tabacco, si fumava le mie sopracciglia”.

Prosegue con la finta intervista al presidente della Figc, Abete: “Mi dimetto non solo come Abete, anche come Giancarlo e come amministratore di condominio. Dimissioni irrevocabili con restituzione della tessera del circolo Due Ponti, del Conad e di membro dell’Aci”.

è poi la volta dell’intervista esclusiva a Suarez, che Fiorello imita nelle vesti di Edward, il vampiro di Twilight, che morde Chiellini, irresistibile con “la sua spalla invitante”.

Conclude con Ilaria D’Amico, nella parodia di Gabriella Germani: “Mancano poche ore e stasera si festeggia il ritorno a casa. Ho prenotato la ceretta dall’estetista per il rientro anticipato”, scherza l’imitatrice cavalcando il tormentone della love story con il portiere azzurro. “Ma io con Gigi ho solo rapporti professionali con domande da giornalista a calciatore del tipo: ‘lì non ci arrivo, mi insaponi tu?'”.

Insomma un Fiorello esilarante come sempre, che è sicuramente riuscito a strappare un sorriso anche ai più malinconici. L’Italia è fuori dal mondiale, ma è il momento di voltare subito pagina.

Loading...