Advertisement

Gian Piero Gasperini vince la Panchina d’Oro 2020. Va meritatamente al tecnico dell’Atalanta il riconoscimento relativo al miglior allenatore della scorsa stagione.

Un autentico miracolo, quello che è riuscito a compiere il mister alla guida della squadra orobica. Squadra di provincia, si direbbe in altri contesti, ma che è stata capace di raggiungere una storica qualificazione alla Champions League, in cui milita tuttora dopo aver superato in maniera inaspettata ma meritata il girone.

Mai la Dea lombarda era giunta a tanto nel corso della sua storia e indiscussi meriti vanno a questo tecnico che nel silenzio e nell’umiltà ha ben lavorato per raggiungere tali risultati.

“È un grande orgoglio vincere un premio così prestigioso”, il commento del Gasp, che ha ottenuto 22 voti sui 49 a disposizione. Ringraziando tutta la società, dedica il premio “a tutti gli allenatori, perché facciamo un mestiere difficile ma siamo dei privilegiati e quando arrivano premi come questi sono grandi soddisfazioni”.

Al secondo posto giunge Sinisa Mihajlovic, il quale, preso in corsa il timone del Bologna, ha saputo portarlo dalla zona retrocessione fino al decimo posto. Per lui anche un premio speciale per il settore tecnico. Terza piazza per Massimiliano Allegri, che con la Juventus ha vinto il suo quinto scudetto di fila.

La panchina d’argento come miglior allenatore della Serie B se lo aggiudica, invece, Fabio Liverani, attuale tecnico del Lecce. Riconoscimenti anche per Fabio Caserta della Juve Stabia (Panchina d’Oro di Serie C), Alessandro Pistolesi dell’Empoli Ladies (Panchina d’Argento Serie B femminile), Betty Bavagnoli della Roma Femminile (Panchina d’Oro A femminile), Fulvio Colini dell’Ital Service Pesaro (Panchina d’Oro calcio a 5) e per Gianluca Marzuoli del Montesilvano (Panchina d’Oro calcio a 5 femminile).