Si conclude in modo molto positivo la prima giornata degli Europei di Londra per la squadra azzurra di sincronizzato femminile composta da: Elisa Bozzo, Beatrice Callegari, Camilla Cattaneo, Francesca Deidda, Costanza Ferro, Manila Flamini, Mariangela Perrupato, Sara Sgarzi, che hanno portato a casa il bronzo nella finale dell’esercizio tecnico (E’ la prima volta che agli europei si assegna la medaglia nell’esercizio tecnico). Le ragazze hanno danzato sulle note di The Interstellar Synchro” di Michele Braga (candidato ai David di Donatello 2016 per “Lo chiamavano Jeeg Robot”) la coreografia di Burlando, Farinelli, Tomomatsu, Giallombardo, chiudendo con 88.9053 punti (27.1000 esecuzione, 27.2000 impressione artistica, 34.6053 elementi).
Medaglia d’oro per la Russia, campionessa olimpica consecutivamente da quattro edizioni, che ha dominato la scena incantando le oltre mille persone presenti all’Acquatics Centre sulle note di “Rythms of the City” di Safri Duo. Le russe hanno chiuso con 94.0994 punti. Seconda l’Ucraina con 92.0844.

b15385592596c1d30f0cb9163422f96b_XL

Grande sorpresa per Linda Cerruti, mai sopra i 90 punti nel solo libero prima dei 90.1000 dell’eliminatoria di questa mattina. Domani alle 17.30 vedremo la 22enne savonese giocarsi con ottimismo le proprie carte da medaglia nella finale: il duello è sempre con la (Cristina Salvador), per strappare un podio davvero inatteso. Attendiamo e vedremo: sarebbe la prima gioia nella specialità singola a distanza di ben otto anni.

29679792

Loading...