La Juventus e la Nazionale: scoppia la guerra. Dopo le polemiche tra John Elkann e Antonio Conte per l’infortunio, poi fasullo, di Claudio Marchisio arrivano quelle per l’impegno della nazionale allo Juventus Stadium. La nazionale vorrebbe oscurare il numero “32” che campeggia allo Stadium, per ricordare i 32 scudetti vinti dalla Juventus, secondo il club bianconero. Anzi, secondo indiscrezioni raccolte oggi da La Stampa, saranno sicuramente oscurati gli scudetti, che secondo la FIGC sono 30.

I tifosi però non ci stanno. Il tifo organizzato bianconero ha ancora aperta la questione su come accogliere Antonio Conte, da trascinatore e bandiera bianconera, a “traditore”, da quando ha lasciato il club torinese per la nazionale. Il rapporto è sempre più controverso e se su questo i tifosi bianconeri sono spaccati, non lo sono sul vivere come uno scippo quello degli scudetti cancellati, in uno stadio che è di proprietà della Juventus. Sul web il tifo organizzato parla di portare da casa cartelli, bandiere e vessilli, con il numero 32 a rimarcare quanto la Figc vorrebbe cancellare.

Spaccatura anche sulla questione sponsorizzazione. La Fiat, di proprietà della famiglia Elkann e storicamente legata alla Juventus almeno per quel che riguarda la proprietà comune, da domani non dovrebbe più sponsorizzare la nazionale durante le partite casalinghe. Probabile che non ci saranno dunque cartelloni pubblicitari della casa automobilistica. E anche questa è una novità assoluta per la Fiat che ha legato al nome dell’Italia la propria sponsorizzazione praticamente da sempre. La guerra è sempre più totale.

Loading...