Advertisement

Sembra non esserci pace per l’ex giocatore della Juventus, nonché campione del mondo, Vincenzo Iaquinta. Dopo l’arresto del padre, Giuseppe Iaquinta, avvenuto qualche giorno fa nel corso di una maxi operazione contro la ‘ndrangheta, culminata con addirittura 117 arresti, è notizia di pochi minuti fa che lo stesso calciatore risulterebbe indagato per ‘detenzione abusiva di armi’.

A confermare la notizia sarebbe l’avvenuta perquisizione nell’abitazione del calciatore, decisa in seguito al ritrovamento nella casa del padre di due pistole regolarmente intestate al calciatore, ma che per limiti giudiziari non potevano trovarsi nella residenza del genitore, al quale era stato sancito il divieto di porto d’armi dalla prefettura di Reggio Emilia.

All’ex calciatore si contesta la mancata denuncia dello spostamento delle armi dalla sua casa di Reggiolo a quella del padre.