ignazio moser
Advertisement

Chissà cosa ne pensano gli zii della decisione presa dal loro nipote di partecipare alla seconda edizione del grande Fratello Vip in partenza il prossimo autunno. Di chi stiamo parlando? Di Ignazio Moser, membro di una delle più grandi famiglie del ciclismo italiano e non solo.

Francesco Moser è tuttora l’italiano più vincente di tutti i tempi (273 vittorie, tra cui un Giro d’Italia, tre Parigi-Roubaix, due Giri di Lombardia, una Freccia Vallone, una Gand-Wevelgem, Milano-Sanremo, un campionato del mondo su strada e uno su pista); suo fratello Aldo a sua volta fu capace di vincere dodici corse tra i professionisti; suo nipote Moreno è attualmente in attività e dopo un inizio coi botti nel mondo degli élite, si sta ben comportando in  veste di uomo squadra (ora in Astana).

Ignazio Moser stava intraprendendo quella stessa disciplina che è nel dna di famiglia, con buoni risultati a livello giovanile. Cominciata l’attività under 23 nelle file del vivaio della Bmc, giunge improvvisa la decisione di interrompere l’attività per dedicarsi all’azienda agricola di famiglia. Ma a quanto pare l’ultimo erede della grande dinastia coltiva anche la passione per il mondo dello spettacolo.

Lo scorso maggio, in occasione del Giro 100, l’abbiamo spesso visto su Rai 2, in compagnia di Massimiliano Rosolino, per condurre la trasmissione La grande corsa, che anticipava la diretta della tappa giornaliera. Spigliato e disinvolto, viene notato proprio in quelle circostanze dagli autori Mediaset, che gli propongono di prendere parte al grande Fratello Vip. Proposta accettata: a darne l’annuncio in anteprima è il direttore del settimanale Chi, nonché uno dei volti del programma, Alfonso Signorini, in attesa che la stessa Mediaset dia la conferma ufficiale.

Tra Aida Yespica e Carmen Di Pietro, tra i fratelli di Belene Rodriguez e Daniele Bossari ci sarà anche lui, il volto dello sport. Anche se molti appassionati di ciclismo avrebbero preferito vederlo sulle strade, anziché in uno dei programmi trash della tv italiana.