juventus

Non siamo ancora arrivati a un terzo del campionato ma in Serie A c’è già una squadra che sembra aver messo la quarta per quanto riguarda la lotta Scudetto. Stiamo parlando della Juventus, squadra capace di vincere otto titoli nazionali di seguito e pronta a ripetersi per l’ennesima volta dopo aver effettuato un cambio di guida sulla sua panchina, passando da Massimiliano Allegri a Maurizio Sarri. La squadra bianconera, dopo un inizio titubante anche per via del cambio di tecnico e di modo di giocare, ha fatto capire che sta prendendo confidenza con i nuovi dogmi tattici e di essere nuovamente la compagine più indicata a trionfare in Italia. Il tutto è avvenuto proprio in casa della squadra più vincente delle prime sei giornate, quell’Inter nella quale Antonio Conte aveva effettuato una rivoluzione assoluta, infondendo tantissima fiducia nei suoi giocatori. La vittoria della Juventus a San Siro nel derby d’Italia, arrivata non solo grazie al cinismo ma anche grazie a un ottimo gioco corale, ha fatto capire a tutti che i bianconeri hanno già messo la freccia.

Il trionfo di Milano ha dunque riportato l’Inter sulla terra, ma soprattutto ha reso chiare le intenzioni della Juventus. La squadra di Sarri, assoluta favorita alla vittoria del campionato fin dal primo momento secondo le migliori scommesse online, è adesso dunque pronta al grande balzo in avanti, con l’impulso giusto arrivato da una vittoria fondamentale che ha ristabilito le gerarchie. C’era, infatti, chi pensava che l’Inter in questo momento potesse battere chiunque, e invece a San Siro si è imposta una Juventus bella, quadrata e cinica, con un Gonzalo Higuaín capace di risolvere la partita come ai bei tempi. L’attaccante argentino, tornato a Torino dopo un periplo difficile tra Milan e Chelsea, è sembrato quello di un tempo, ossia quel centravanti decisivo capace di risolvere i match più complicati. E chissà che, con Cristiano Ronaldo al suo fianco, l’ex centravanti del Napoli non possa essere l’uomo in più per Sarri, che già lo aveva esaltato come nessun altro durante la sua migliore stagione di sempre al Napoli, quando nell’annata 2015-16 realizzò 36 reti, tuttora record storico per quanto riguarda un calciatore della Serie A. L’obiettivo del tecnico toscano è in primis quello di trovare un gioco armonioso, ma anche quello di trionfare. Così, mentre il suo calcio inizia a prendere forma, i principali giocatori della sua Juventus battono un colpo e proveranno adesso a prendere il largo dopo aver agganciato l’Inter in testa alla classifica.

Il grande vantaggio della Juventus in questo momento è quello di aver già superato e vinto gli scontri diretti con le altre due candidate allo Scudetto, il Napoli e l’Inter. Nonostante Sarri dovrà svolgere un sapiente turno di rotazione per la Champions League, l’obiettivo principale della stagione per i bianconeri, adesso in campionato soltanto uno scivolone improvviso potrebbe distogliere la Juve dall’obiettivo della vittoria. La sensazione è che la truppa bianconera sia ormai pronta per spiccare il volo e puntare al nono titolo consecutivo.

Loading...