Laver Cup
Advertisement

Si è da poco conclusa la prima edizione della Laver Cup, torneo d’esibizione disputato sul veloce indoor della O2 Arena di Praga tra una selezione dell’Europa, capitanata da Bjorn Borg, e una del resto del Mondo, guidata da John McEnroe. Per la cronaca ha vinto il Vecchio Continente grazie al punto decisivo siglato da Roger Federer, ma quanto hanno guadagnato i vari partecipanti?

Ricordiamo, innanzitutto, che la Laver Cup è un evento d’esibizione, che quindi non rientra nel circuito ufficiale atp. Ma il fatto che tanti campioni di prim’ordine abbiano deciso di prendervi parte è un chiaro segnale come il montepremi in palio sia in molti casi più sostanzioso di tanti tornei sparsi per il mondo che si svolgono nel corso dell’anno.

Secondo quanto riportato dal New York Times, ogni giocatore è stato premiato con una commissione speciale per aver garantito la presenza (compresi i due sostituti Fernando Verdasco e Thanasi Kokkinakis, a cui vanno più aggiunti ben 250 mila dollari ciascuno per i vincitori, vale a dire Roger Federer, Rafael Nadal, Alexander Zvererv, Marin Cilic, Dominic Thiem e Tomas Berdych.

Basta così? Ancora no, perché gli organizzatori hanno deciso di dare compensi extra a coloro che hanno contribuito ad innalzare il livello sportivo e mediatico del torneo. Federer e Nadal, in pratica, protagonisti di uno storico doppio insieme, hanno percepito ulteriore denaro, arrivando, secondo il quotidiano statunitense, a guadagnare in soli tre giorni diversi milioni di dollari. Si comprende bene, dunque, perché tali tornei d’esibizione aumentino di anno in anno e finiscano con l’attrarre i big della racchetta, sempre più propensi a prendere parte a questi eventi piuttosto che ad appuntamenti ufficiali.

Per la cronaca, lo ribadiamo, Europa ha battuto Mondo per 15-9: punto decisivo di Federer nel match dell’ultima giornata contro l’australiano Nick Kyrgios, finito dopo che lo svizzero ha annullato un match point all’atleta aussie.