italia under 21 di biagio

Sarà Gigi Di Biagio il nuovo commissario tecnico della nazionale italiana. All’attuale ct dell’under 21 il compito di traghettare l’Italia nelle due amichevoli del mese di marzo contro Argentina e Inghilterra; se le cose dovessero andar bene, non è esclusa una conferma sulla panchina più ambita.

Commissariata la Federazione Italiana Giuoco Calcio dopo che le elezioni presidenziali sono andate a vuoto, scelte le figure di Fabbricini come commissario straordinario e quella di Billy Costacurta come vice, ecco giunto il momento di designare il dopo Ventura, ovvero colui che dovrà permettere al nostro movimento di ripartire dopo aver raggiunto il punto più basso da mezzo secolo a questa parte.

La mancata qualificazione alla fase finale di un campionato del mondo è stata tragica, sportivamente parlando, per cui serve una vera scossa per ripartire da zero. Si erano fatti i nomi di Carlo Ancelotti, Claudio Ranieri e Roberto Mancini come nuovi allenatori, ma si è scelto di andare sul velluto puntando su chi l’ambiente i Coverciano lo conosce bene, vale a dire Di Biagio.

L’autore della mancata qualificazione ai Giochi Olimpici 2016, nonché il protagonista di un non memorabile campionato europeo dell’anno scorso, condotto con una squadra che nulla aveva da invidiare alle altre, gli sono comunque valsi la promozione nella nazionale maggiore. Una scelta meritocratica, dunque, in perfetta linea con quanto fatto negli ultimi due anni in cui abbiamo collezionato nient’altro che magre figure.

Di Biagio esordirà il 23 marzo contro l’Argentina a Manchester e il 27 marzo a Londra contro l’Inghilterra; due amichevoli che potrebbero valergli la riconferma o il ritorno in under 21, che comunque non lascerà. Lui si presenta dicendo che si tratta di un’opportunità importante, che ha una gran voglia di cominciare subito e che ha in mente tante cose per il bene dell’Italia. Riportare entusiasmo è l’obiettivo primario che Fabbricini gli ha chiesto.

Loading...