nedved

Un episodio tanto brutto quanto imprevedibile ha turbato la 24esima edizione della Partita del Cuore, l’incontro di solidarietà tra la Nazionale Cantanti e i Campioni per la Ricerca a favore della Fondazione Telethon. Durante il match, infatti, si è quasi sfiorata la rissa tra Pavel Nedved, ex campione di Lazio e Juventus, e il rapper Moreno. Le immagini non lasciano spazio ad interpretazioni: dopo aver subito un tunnel dal giovane “avversario”, infatti, il Pallone d’Oro 2003 ha perso la testa rendendosi protagonista di un inutile e pericoloso fallo ai danni dell’incredulo Moreno che, giustamente, subito dopo ha chiesto spiegazioni a muso duro: è stato necessario l’intervento dell’arbitro Rosetti per calmare gli animi.

Davvero una reazione incomprensibile quella di Nedved, attuale dirigente della Juventus, forse già entrato nel clima Champions League a pochi giorni dalla finale contro il Barcellona. Capiamo che un giocatore del suo livello possa essersi innervosito dopo aver subito un umiliante tunnel, ma Nedved ha colpevolmente dimenticato l’unico motivo per cui era in campo: raccogliere fondi per chi, nella vita, non è stato fortunato come lui. Il cantante Enrico Ruggeri ha commentato amaramente l’accaduto: “Questa è una partita di solidarietà e lo stesso spirito ci dovrebbe essere in campo. Davvero non si capisce come un giocatore del calibro di Nedved possa aver fatto una cosa così, se si è campioni, lo si è per sempre“.