Jarome Iginla e Barret Jackman hanno dato il meglio di loro stessi lunedì 28 marzo sul ghiaccio della Bridgestone Arena.
L’incontro di Nhl tra Predators e Avalanche era iniziato da poco più di 90 secondi e il risultato era ancora sullo 0-0, ma Iginla, veterano dell’hockey su ghiaccio in nord America con 20 anni di esperienza, e Jackman, difensore con 186 punti all’attivo in quasi 900 incontri, ne avevano già abbastanza per scatenare una furiosa rissa.

Iniziato in maniera piuttosto blanda lo scontro cresce sempre di più d’intensità fino a che gli arbitri non riescono ad immobilizzare i due giocatori e a permettere la ripresa del gioco.
Sia Iginla sia Barret Jackman sono stati sanzionati con un 3+2 di penalità nell’incontro che si sarebbe poi concluso sul risultato di 4-3 per la squadra ospite. Alla fine dei 60 minuti di gioco, nel tabellino dei marcatori finiscono Comeau, Landeskog, Skille e Matthias per gli Avalanche e Smith, Sissons e Josi per quanto riguarda i Predators.
E’ molto probabile che la causa di questa tensione sia la situazione in classifica delle due squadre: entrambe in Western Conference devono lottare per entrare nelle due posizioni di wild card per poter accedere alle fasi finali dei playoff. Attualmente i Predators sembrano in una posizione di vantaggio, grazie ai 6 punti di vantaggio su Wild e, appunto, ai 9 sugli Avalanche.
Ma chi può dirlo. La stagione regolare sta per finire. Per andare ai playoff i giocatori sanno che dovranno dare tutto quello che possono da qui alla conclusione delle 6 partite che mancano alla fine della stagione.

Loading...