Nel nuoto abbiamo 4 (volendo anche 5) stili: stile libero, delfino, rana e dorso. Ogni atleta solitamente ne predilige uno o due, i più coraggiosi anche tutti e quattro: da qui nasce il quinto stile, i famigerati misti. Noi di Blog di Sport abbiamo voluto fare una breve descrizione di ogni stile e del nuotatore che li predilige. Ecco qui!

#Stile libero

E’ il primo che ti insegnano gli istruttori: per tutti, quindi, è stato il classico “colpo di fulmine”, che poi può essere durato o può essere finito, in base alle nostre preferenze. E’ il migliore per fare fiato, infatti è l’unico che prevede lunghe distanze, come ben sa il nostro Gregorio Paltrinieri, seguito a ruota da Gabriele Detti. Lo stile libero è un “classico”, una sicurezza, proprio come gli stileliberisti, che hanno la possibilità di poter andare avanti ad oltranza… Come si fa a non amarlo?

stile libero

Caratteristica nuotatore: classicità

#Delfino

Il delfino (o farfalla nella terminologia esatta) è odio o amore. I delfinisti amano fare “fatica”, una fatica particolare data però da un movimento bellissimo: la gambata è sempre in sintonia con la bracciata, le da l’input per permetterci di volare. Tutti i delfinisti si chiedono “ma con tutti gli stili che ci sono, proprio delfo…” Ma saranno sempre più innamorati di questo affascinante modo di nuotare, che sarà sì duro, ma dà una grande soddisfazione!

elfo

Caratteristica nuotatore: forza (mentale, che sfocia poi nella fisica)

#Rana

I ranisti sono una specie a parte: si nasce ranisti e difficilmente lo si diventa. Il movimento è uno dei più complessi: coordinare braccia e gambe è un’impresa, ma quando si entra in quel mondo è fatta. Bisogna essere concentrati ma comunque liberi per sfruttare al meglio quella propulsione 50% braccia e 50% gambe che caratterizza lo stile, al contrario degli altri.

rana
Caratteristica nuotatore: unicità

#Dorso

Il dorso è lo stile del naso all’insù, delle “amiche mattonelle” e delle bandierine. Sapere grazie al proprio istinto (e all’allenamento, ovviamente) quando girarsi per virare e ripartire è qualcosa di invidiabile! L’intuito è una caratteristica fondamentale in questo stile.
dorso

Caratteristica nuotatore: intuito

#Misti

Arriviamo ai misti: il quinto stile di chi non è soddisfatto di concentrarsi solo su uno o due, ma gli riescono bene tutti. La sequenza delfino, dorso, rana, stile non è stata fatta a caso: si inizia con il più duro, farfalla, dato che si è freschi, si “prende fiato” con il dorso, si riparte a spingere con la rana e si finisce con lo stile, dando tutto quello che è rimasto. I misti sono affascinanti.

FotorCreated

Caratteristica nuotatore: autolesionismo!

E tu che stile sei?

Loading...