Wasps-Chiefs
Dopo aver stravinto l’ultimo Sei Nazioni, conquistando anche il Grande Slam, il rugby inglese vuole estendere il proprio dominio anche all’Europa dei club. Cinque squadre su otto ai quarti di finale della Champions Cup giocano nella Premiership e alla Ricoh Arena di Coventry è giornata di derby. Si svolge il primo quarto di finale della Champions Cup 2015/2016: London Wasps contro Exeter Chiefs.


Wasps 25 – Chiefs 24
Wasps: 15 Charles Piutau, 14 Christian Wade, 13 Elliot Daly, 12 Siale Piutau, 11 Frank Halai, 10 Jimmy Gopperth, 9 Dan Robson, 8 Nathan Hughes, 7 George Smith, 6 James Haskell, 5 Kearnan Myall, 4 Joe Launchbury, 3 Jake Cooper-Woolley, 2 Carlo Festuccia, 1 Matt Mullan
A disposizione: 16 Ashley Johnson, 17 Simon McIntyre, 18 Lorenzo Cittadini, 19 Bradley Davies, 20 Thomas Young, 21 Joe Simpson, 22 Ruaridh Jackson, 23 Rob Miller
Exeter: 15 Lachie Turner, 14 Jack Nowell, 13 Henry Slade, 12 Ian Whitten, 11 Olly Woodburn, 10 Gareth Steenson, 9 Will Chudley, 8 Thomas Waldrom, 7 Julian Salvi, 6 Don Armand, 5 Geoff Parling, 4 Mitch Lees, 3 Moray Low, 2 Luke Cowan-Dickie, 1 Ben Moon
A disposizione: 16 Jack Yeandle, 17 Alec Hepburn, 18 Harry Williams, 19 Damian Welch, 20 Dave Ewers, 21 Dave Lewis, 22 Michele Campagnaro, 23 James Short
Arbitro: Romain Poite
Marcatori: 7′ calcio piazzato Gopperth, 18′ calcio piazzato Gopperth, 33′ meta Waldrom trasformazione Steenson, 37′ meta Waldrom trasformazione Steenson, 44′ meta Piutau, 49′ meta Williams trasformazione Steenson, 59′ calcio piazzato Steenson, 65′ meta Halai trasformazione Gopperth, 80′ meta C.Piutau

Saracens-Northampton Saints
Nella splendida cornice dell’Allianz Park, i Saracens, con ben cinque nazionali inglesi dal primo minuto, attendono i Northampton Saints, giunti a Londra senza poter contare su capitan Dylan Hartley. E’ la classica della Premiership, inedita nell’Europa della Champions Cup, è il secondo quarto di finale, ancora una volta tutto inglese.


Saracens 29 – Northampton Saints 20
Saracens: 15 Alex Goode, 14 Chris Ashton, 13 Duncan Taylor, 12 Brad Barritt, 11 Chris Wyles, 10 Owen Farrell, 9 Richard Wigglesworth, 8 Billy Vunipola, 7 Will Fraser, 6 Jackson Wray, 5 George Kruis, 4 Maro Itoje, 3 Petrus du Plessis, 2 Schalk Brits, 1 Mako Vunipola
A disposizione: 16 Jared Saunders, 17 Richard Barrington, 18 Titi Lamositele, 19 Alistair Hargreaves, 20 Michael Rhodes, 21 Neil de Kock, 22 Marcelo Bosch, 23 Ben Ransom
Northampton: 15 Ben Foden, 14 Ken Pisi, 13 George Pisi, 12 Luther Burrell, 11 Jamie Elliott, 10 Stephen Myler, 9 Kahn Fotuali’i, 8 Teimana Harrison, 7 Ben Nutley, 6 Courtney Lawes, 5 Christian Day, 4 James Craig, 3 Paul Hill, 2 Mikey Haywood, 1 Alex Waller
A disposizione: 16 Reece Marshall, 17 Campese Ma’afu, 18 Gareth Denman, 19 Victor Matfield, 20 Michael Paterson, 21 Tom Kessell, 22 JJ Hanrahan, 23 Harry Mallinder
Arbitro: Jérôme Garcès
Marcatori: 6′ calcio piazzato Farrell, 15′ meta K.Pisi trasformazione Myler, 20′ calcio piazzato Farrell, 31′ calcio piazzato Myler, 51′ calcio piazzato Farrell, 55′ calcio piazzato Myler, 61′ calcio piazzato Farrell, 68′ meta Ashton trasformazione Farrell, 75′ calcio piazzato Farrell, 77′ meta Wyles trasformazione Farrell, 80′ meta Lawes trasformazione Myler

Tigers-Stade Français
Arrivano dallo stessa pool, la quarta, vinta da Leicester con lo Stade Français secondo ripescato. Una vittoria a testa in quei match, cinque vittorie a testa nei precedenti europei con il ricordo, tremendo per i Parigini, della finale di Heineken Cup vinta da Leicester al Parc des Princes nel 2001. Erano i tempi di Martin Johnson e di Diego Dominguez, oggi sono quelli di Sergio Parisse e Manu Tuilagi, sono trascorsi 15 anni e non è cambiato nulla: questa rimane comunque una sfida tra due grandi d’Europa. Al Welford Road si affrontano i Leicester Tigers contro lo Stade Français, una partita valevole per la semifinale di questa Champions Cup 2015/2016.


Leicester Tigers 41 – Stade Français 13
Leicester: 15 Mathew Tait, 14 Telusa Veainu, 13 Peter Betham, 12 Manu Tuilagi, 11 Vereniki Goneva, 10 Freddie Burns, 9 Ben Youngs, 8 Lachlan McCaffrey, 7 Brendon O’Connor, 6 Mike Fitzgerald, 5 Graham Kitchener, 4 Dom Barrow, 3 Dan Cole, 2 Harry Thacker, 1 Marcos Ayerza
A disposizione: 16 Greg Bateman, 17 Logovi’i Mulipola, 18 Fraser Balmain, 19 Ed Slater, 20 Tom Croft, 21 Sam Harrison, 22 Owen Williams, 23 Adam Thompstone
Stade Français: 15 Djibril Camara, 14 Waisea Vuidarvuwalu, 13 Geoffrey Doumayrou, 12 Jonathan Danty, 11 Jérémy Sinzelle, 10 Morné Steyn, 9 Julien Dupuy, 8 Sergio Parisse, 7 Raphaël Lakafia, 6 Jono Ross, 5 Alexandre Flanquart, 4 Hugh Pyle, 3 Rabah Slimani, 2 Remi Bonfils, 1 Zurabi Zhvania
A disposizione: 16 Craig Burden, 17 Dany Priso, 18 Paul Alo Emile, 19 Paul Gabrillagues, 20 Willem Alberts, 21 Julien Tomas, 22 Jules Plisson, 23 Hugo Bonneval
Arbitro: Nigel Owens
Marcatori: 1′ meta Tuilagi trasformazione Burns, 7′ calcio piazzato Steyn, 15′ calcio piazzato Burns, 24′ calcio piazzato Steyn, 30′ meta Goneva trasformazione Burns, 33′ meta Burns trasformazione Burns, 42′ meta Dupuy trasformazione Dupuy, 44′ meta Goneva trasformazione Burns, 59′ meta Fitzgerald, 65′ meta Veainu

Racing 92-Tolone
Scivolate rispettivamente al terzo e al quarto posto nel Top 14, il Racing 92 e il Tolone cercano il riscatto nell’Europa dei grandi. I Parigini hanno strappato il primo posto nella pool 3 ai Northampton Saints e godono quindi del vantaggio del campo, che potrebbe risultare decisivo contro il Tolone campione in carica, proveniente dal girone della morte condiviso con Wasps, Bath e Leinster e ripescato come miglior seconda dopo essere riuscito a guadagnare ben 20 sudati punti nella prima fase del torneo. All’Yves du Manoir si disputa l’ultimo quarto di finale, chi vince affronterà i Leicester Tigers.


Racing 92 19 – Tolone 16
Racing 92: 15 Brice Dulin, 14 Joe Rokocoko, 13 Johan Goosen, 12 Alexandre Dumoulin, 11 Juan Imhoff, 10 Dan Carter, 9 Maxime Machenaud, 8 Chris Masoe, 7 Bernard Le Roux, 6 Wenceslas Lauret, 5 Francois van der Merwe, 4 Luke Charteris, 3 Luc Ducalcon, 2 Dimitri Szarzewski, 1 Eddy Ben Arous
A disposizione: 16 Camille Chat, 17 Khatchik Vartanov, 18 Martin Castrogiovanni, 19 Yannick Nyanga, 20 Manuel Carizza, 21 Mike Phillips, 22 Rémi Talès, 23 Marc Andreu
Tolone: 15 Delon Armitage, 14 Josua Tuisova, 13 Maxime Mermoz, 12 Ma’a Nonu, 11 James O’Connor, 10 Matt Giteau, 9 Jonathan Pélissié, 8 Duane Vermeulen, 7 Charles Ollivlon, 6 Juan Smith, 5 Romain Taofifenua, 4 Mamuka Gorgodze, 3 Manasa Paulo, 2 Guilhem Guirado, 1 Florian Fresia
A disposizione: 16 Jean-Charles Orioli, 17 Xavier Chiocci, 18 Levan Chilachava, 19 Steffon Armitage, 20 Mathieu Bastareaud, 21 Tom Taylor, 22 Éric Escande, 23 Thibault Lassale
Arbitro: Wayne Barnes
Marcatori: 2′ calcio piazzato Carter, 3′ meta Imhoff trasformazione Carter, 9′ meta Ollivlon trasformazione Pélissié, 40′ calcio piazzato Pélissié, 44′ calcio piazzato Pélissié, 48′ calcio piazzato Machenaud, 52′ calcio piazzato Machenaud, 60′ calcio piazzato Pélissié, 78′ calcio piazzato Machenaud

Loading...