Si gioca il quinto turno della Rugby Champions Cup, per molte squadre si tratta dell’appuntamento più importante di tutta la stagione, che deciderà il passaggio del turno ai quarti o il definitivo ritorno a casa.

5) Una vittoria e i quarti di finale saranno realtà sin da ora per i Saracens, ma una vittoria è anche ciò che serve all’Ulster per poter continuare a sperare nella qualificazione e salvare così l’orgoglio irlandese in Europa. La meta più bella dell’incontro arriva alla metà della ripresa. George Kruis recupera il pallone dalla spazzatura, lo affida a Chris Ashton che muove per Farrell, sale in maniera ribaltata la difesa dell’Ulster ma ha lasciato il buco preso benissimo dal n° 10 dei Saracens, e a finire il lavoro ci pensa Duncan Taylor, è la meta che spacca in due la partita e assicura al club londinese la qualificazione ai quarti.

4) La sconfitta di una settimana fa contro Clermont ha complicato in maniera forse definitiva il cammino in Champions Cup del Bordeaux che al Chaban-Delmas riceve gli Exeter secondi in Premiership e in piena corsa qualificazione. 14 minuti sul cronometro e Exeter avanti di 3 a 0, ma risponde Bordeaux da una touche a suo favore. Il pallone viene aperto a largo, c’è movimento dei trequarti francesi. Bernard decide di andare con Blair Connor che attacca la linea in maniera splendida, risolve un due contro con uno con Julien Rey, che perde il possesso del pallone da placcato, lo raccoglie però Adam Ashley-Cooper che porta i padroni di casa in vantaggio.

3) Tolone-Wasps è come una finale anticipata alla fase dei gironi per la tensione, per l’obbligo di vincere ad ogni costo, perchè perdendo si potrebbe compromettere tutto. A 10 minuti al termine della partita i London Wasps sono sotto di 8 a 6 nel punteggio, ma arriverà la marcatura che li porterà in vantaggio, seppur momentaneamente. Crolla la mischia chiusa e Simpson tira fuori il pallone, che arriva a Eliot Daly, bravissimo nel mandare a vuoto Basteraud e anche un secondo avversario, non il terzo che lo atterra, ma solo dopo aver coperto 20 metri di campo. Punto di incontro ripulito in modo magistrale, si continua a seguire il senso dell’attacco, le belle mani di Gopperth che ha il sostegno di Guy Thompson che spinge sulle gambe resiste a uno, due, tre placcaggi e va segnare la meta del +3 sui padroni di casa.

2) Con due giornate ancora da giocare nella fase a gironi della Rugby Champions Cup per Northampton e Glasgow è già tempo di dentro o fuori. 2 minuti al termine, Saints ancora sotto nel punteggio ma in zona d’attacco. Lee Dickson tira fuori il pallone da una maul avanzante, JJ Hanrahan tenta un cross kick per George North, che compie una prodezza schiaffeggiando il pallone direttamente per Harry Mallinder, il figlio del coach, che con la sua meta potrebbe portare il padre e tutti i compagni di squadra ai quarti finale.

1) All’Yves du Manoir il Racing Metro, ancora imbattuto in questa edizione della Champions Cup, ospita gli Scarlets in cerca della prima vittoria nel torneo. Parigini in vantaggio con un piazzato di Carter, ricevono un calcio di liberazione al 13’. Louis Dupichot, giovane che ha fatto tanto parlare di sé e al debutto in Europa, sposta il pallone a largo per Imhoff, che prova a scappare, evita un avversario, vede benissimo all’interno ancora Dupichot, che duetta di nuovo con il compagno di reparto servendolo con un sottomano clamoroso, e Imhoff può andare a marcare la prima meta del match.

Loading...