Migliore racchetta tennis

La tecnologia applicata allo sport ha fatto passi da gigante e continua ogni giorno a migliorare tutti gli strumenti che gli sportivi utilizzano per la propria attività. Il gioco del tennis è profondamente cambiato da quando si è passati dalle racchette di legno a quelle in materiali sempre più avanzati e performanti.

Chi gioca a tennis a livello amatoriale, o sta pensando di iniziare a praticare questo sport, deve sapere che non tutte le racchette sono uguali e che bisogna conoscere alcuni accorgimenti per acquistare quella perfetta.

Andiamo a vedere le caratteristiche fondamentali utili a scegliere la racchetta da tennis giusta per ogni tipo di giocatore.

Tre fattori che caratterizzano le racchette: dimensioni, peso, rigidità.

Iniziano dicendo forse una cosa banale, ma che è sempre meglio sottolineare: le racchette hanno diverse dimensioni che possono soddisfare le differenti tipologie di persone.

I bambini che si approcciano al tennis devono generalmente utilizzare una racchetta con manico taglia 0. Ragazzi adolescenti e donne con mani di dimensioni ridotte possono scegliere una taglia 1.

Un’impugnatura di taglia 2 è di solito usata dalle donne e dagli sportivi maschi con mani piccole. La dimensione intermedia, taglia 3, è quella con cui giocano maggiormente i maschi o le femmine con mani un po’ più grandi della media.

Impugnature taglia 4 e 5 sono per persone di corporatura imponente, normalmente più alte di 180 cm.

Le taglie delle impugnature delle racchette corrispondono alle seguenti dimensioni in pollici:

  • Taglia 0 a 4 pollici
  • Taglia 1 a 4 pollici e 1/8
  • Taglia 2 a 4 pollici e 1/4
  • Taglia 3 a 4 pollici e 3/8
  • Taglia 4 a 4 pollici e 1/2
  • Taglia 5 a 4 pollici e 5/8

Anche i piatti delle corde hanno diverse dimensioni e bisogna sapere che quelli più grandi: conferiscono maggiore potenza, sono meno soggetti a torsione, hanno lo sweet spot più ampio, sono meno rigidi.

Il peso del telaio di una racchetta è importante, perché se aumentano i grammi dell’attrezzo di conseguenza è maggiore la potenza che si sviluppa colpendo la pallina e sono minori le vibrazioni che si avvertono.

Sopra i 300 grammi un telaio nudo è nella categoria heavy, mentre se è al disotto di questo peso è light. Le racchette più pesanti sono usate dai professionisti, mentre per i dilettanti e gli amatori è consigliato un telaio più leggero e maneggevole.

Il terzo fattore da valutare quando si deve acquistare una racchetta è la rigidità del telaio. Un livello maggiore di rigidità permette di restituire alla pallina una maggiore potenza e di avere uno sweet spot più grande, ma fa aumentare anche lo shock trasmesso al braccio del giocatore.

La racchetta deve essere bilanciata.

Oltre alle caratteristiche tecniche appena descritte che hanno conseguenze sulla manovrabilità e sulla potenza del colpo, bisogna valutare con la stessa attenzione il bilanciamento della racchetta da tennis.

Il bilanciamento riguarda la distribuzione del peso nel telaio nudo (senza le corde) della racchetta e come esso viene percepito da chi la usa.

Questo fattore influisce sul controllo, sulla maneggevolezza della racchetta e sulla quantità di spinta che può essere generata.

Se vuoi maggiori informazioni sui diversi tipi di racchette puoi visitare universotennis.it, sito specializzato nell’attrezzatura per il tennis.

Loading...