Advertisement

Si è spento all’età di 81 anni, nella sua dimora nella Repubblica Dominicana, Luciano Gaucci, eccentrico uomo di calcio a cavallo del nuovo millennio.

Imprenditore e uomo di sport, ha speso gran parte della sua carriera sportiva nell’ippica e nel calcio e la sua storia è indissolubilmente legata al Perugia Calcio, di cui divenne il Presidente e che contribuì a far diventare grande una ventina di anni fa.

Furono gli anni in cui fu ingaggiato Serse Cosmi come allenatore – lo stesso Cosmi che è tornato di recente sulla panchina degli umbri – e nella rosa militavano campioni come Marco Materazzi e Fabio Grosso, due campioni del mondo di Germania 2006, oltre a Ze Maria, Liverani, Baiocco, Vryzas.

Una squadra davvero arcigna, che difatti arrivò a conquistare la Coppa Intertoto che valse la qualificazione alla Coppa Uefa successiva. Raggiunta l’Europa, cominciò poi pian piano il declino ed infatti nel 2005 la squadra fu dichiarata fallita ed il Presidente fu successivamente indagato per bancarotta fraudolenta.

Da lì, l’approdo a Santo Domingo e l’inizio di una nuova vita. Gaucci disse più volte di voler tornare in Italia, ma non vi fece mai più ritorno, restando nei Caraibi fino alla fine dei suoi giorni.

Tra i suoi record, ricordiamo anche l’aver fatto debuttare sulla panchina di un club maschile (la Viterbese) una donna, vale a dire Carolina Morace.