La Sir Safety Perugia, vicecampione d’Italia, in sole tre stagioni ha vinto il campionato di Serie A2 e in A1 ha raggiunto i vertici del volley italiano: quest’anno è stata l’unica capace di disputare sia la finale di Coppa Italia sia quella per lo scudetto, lottando alla pari con le vincitrici, cioè Piacenza nel primo caso (che ha poi eliminato nella semifinale scudetto) e Macerata nell’altro (che aveva eliminato a sorpresa in semifinale di Coppa). Il Presidente Gino Sirci, uno dei più amati della Serie A, che ha trovato un soprannome per ognuno dei suoi Block Devils, ha deciso che è arrivato il momento di fare davvero sul serio e già dal giorno successivo alla finale scudetto ha cominciato a pensare alla prossima stagione che vedrà la sua squadra impegnata in Champions League.

Il primo rinforzo è stato in realtà una conferma: Aleksandar Atanasijevic, ormai un Dio a Perugia, l’opposto serbo che fa sognare i tifosi sembrava pronto per lasciare l’Italia e andare in una ricca squadra straniera, invece, ecco il colpaccio, Gino Sirci è riuscito a trattenerlo e mica per poco, ma fino al 2017. L’annuncio lo ha dato lo stesso numero 1 della Sir Safety in diretta al TG3 umbro. Ha detto che anche Nemanja Petric è vicino al rinnovo, Simone Buti e Andrea Giovi sono sicuri di restare e si sta trattando anche per far rimanere capitan Goran Vujevic.

Chiusa una diagonale da sogno con il confermato Atanasijevic, arriva il palleggiatore argentino Luciano De Cecco,si lega al progetto del nuovo tecnico Grbic e del presidente Sirci che non nasconde la sua soddisfazione: “Una grande giocatore ed un grande acquisto per noi. Confido che tutta Perugia si entusiasmerà per le sue giocate”

Loading...