Advertisement

La Juventus dopo un match al cardiopalma batte l’Olympiakos e si rimette in corsa per il passaggio agli ottavi di finale di Champions League. I bianconeri passano in vantaggio con Pirlo, ma l’illusione dura poco e i greci pareggiano. Nella ripresa cala il gelo allo Stadium quando gli ospiti passano addirittura in vantaggio, ma la squadra di Allegri reagisce come meglio non potrebbe: Llorente prima e Pogba poi riacciuffano la partita e la riportano sui binari bianconeri. A tempo scaduto Vidal fallisce un calcio di rigore che sarebbe stato importantissimo in chiave scontri diretti.

Tra i migliori spicca Llorente, entrato a partita in corso e capace di cambiare completamente il trend dell’incontro. Bene anche Chiellini, invalicabile con la difesa a 4, e Paul Pogba, autore di un gol bello e prezioso.

TOP E FLOP JUVENTUS-OLYMPIAKOS
JUVENTUS
TOP:
LLORENTE –
Entra quando i giochi sembrano ormai compromessi ma con la propria fisicità e la grinta contribuisce a riaprire tutto. In definitiva è molto fortunato sul gol del pareggio, ma per il resto si muove bene e sa sempre cosa fare. Decisivo. VOTO: 7
CHIELLINI –
Insuperabile. Lotta su ogni pallone, decide bene i tempi degli anticipi e non viene saltato praticamente mai. Ha qualche colpa sul primo gol, ma la gestione di tutta la partita, nonostante una difesa con due esterni su 4 elementi, è notevole. Un muro. VOTO: 7
POGBA –
Gestisce bene la palla ed è fondamentale nei cambi di gioco che la squadra di Allegri usa spesso per eludere il pressing greco. Il gol è la consacrazione definitiva anche a livello europeo: il primo gol in Champions alla centesima partita con la Juve. Mostruoso. VOTO: 7

FLOP:
MORATA –
Si muove poco e male, gestisce malissimo i palloni che riceve ed è praticamente inoffensivo. Sembrava in forma, ma la serata è di quelle no. Da rivedere. VOTO: 5

OLYMPIAKOS
TOP:
ROBERTO –
Decisivo all’andata, potrebbe rivelarsi altrettanto prezioso anche al ritorno. In caso di arrivo a pari punti peserà come un macigno quel rigore parato all’ultimo minuto. VOTO: 6.5
ELABDELLAOUI –
Spinge benissimo e colleziona un paio di giocate importanti. Tanta corsa e buona fisicità, va in difficoltà se viene pressato ma è anche piuttosto comprensibile. VOTO: 6.5

FLOP:
AFELLAY –
Possiamo aspettarci qualcosa di più, ma lui si limita al compitino. Gioca facile, ai limiti dello scolastico e non lascia intravedere il talento. Rimandato. VOTO: 5