Ottava tappa del Tour de France. Chilometro 60. Luca Paolini scivola in fondo al gruppo, prende l’iPhone dalla tasca e scrive. Messaggio o email, non si può fare. La giuria se ne accorge, non sanzionando Paolini, ma scrivendo comunque nel comunicato: “L’utilizzo del cellulare in corsa da parte dei corridori non è autorizzato per l’articolo 9 della prova e quello 2.2.024 del regolamento Uci“.

Il problema è molto più serio di quanto fatto da Paolini: via cellulare, per esempio, si possono ricevere indicazioni “sensibili” dall’esterno sulle proprie prestazioni, sulla tattica, etc..
Luca Paolini, intervistato prima della partenza della nona tappa, che si sta correndo in questi istanti, ha dichiarato: “Nella fretta di presentarmi al foglio-firma, l’ho dimenticato nel taschino della maglietta. Cose che capitano. Un episodio curioso, avrà sorriso la gente“.

Loading...